Può lo spazio pubblico essere un luogo di arte e bellezza?


Federico Toso ci parla di spazio pubblico dal palco di TEDxTorino, il 02.02.2020 all’evento Ready Player X.

Toso vive e forma il suo gusto a Venezia nel teatro La Fenice con il ruolo di figurante, a Ferrara presso il Centro Teatro Universitario di Ferrara e in seguito con artisti come Elisabetta Bianca, Jean Marc Lelaboureur, Pippo Delbono e Pepe Robledo, Giovanni Grippo, Giovanni Tamburrino, Eugenio Ravo, Raul Iaiza.

Si può dire che sia un autentico esperto di spazio pubblico: da sempre si interessa alla composizione di opere teatrali in intreccio serrato tra partiture di azioni e musicali. Nel 1997 forma e dirige il Teatro Instabile Urga. Nel 2002 forma il consorzio indipendente di artisti di strada BaRdAmU.oRg.

Nel 2008 immagina e realizza, col Teatro Instabile Urga, il primo festival internazionale di teatro sui trampoli, il Barcollanti Festival. Ha diretto la stagione culturale antroposofica della Casa del Bosco.

Dal 2013 vive e opera a Torino dove dirige e produce la Steampunk Parade. Dal 2015 è incaricato di dirigere la FNAS, Federazione Nazionale delle Arti in Strada.

Chi meglio di lui può raccontarne i chiaroscuri?
Sul palco di TEDxTorino, Toso ci parla di cambi di prospettiva e spazio pubblico, il luogo dell’imprevedibile per eccellenza. Tutto può succedere nello spazio pubblico, perché è la vita stessa che lo attraversa e lo anima. Dobbiamo imparare ad accogliere l’imprevedibile e a giocarci e per fare questo dobbiamo allenare la nostra debolezza, la nostra fragilità. Dobbiamo accoglierla e danzatrici insieme. Perché lo spazio pubblico e l’arte di strada sono affari di tutti, ci riguardano in quanto cittadini. E allora danziamo.


Relatore in questo video

L'evento di questo video